Atena Lucana, raccolta differenziata: dal 6 novembre i nuovi mastelli per l’umido

0
71

Continuano ad Atena Lucana le novità legate alla nuova raccolta differenziata dei rifiuti che ha preso il via nello scorso mese di luglio. L’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Luigi Vertucci, ha pubblicato sulla pagina facebook ufficiale dell’Ente l’avviso relativo alla distribuzione gratuita dei nuovi mastelli per l’umido alle famiglie, che partirà il prossimo 6 novembre. Come previsto dal nuovo contratto per la raccolta e gestione dei rifiuti urbani, dal 6 all’ 11 novembre, verranno distribuiti  – si legge nell’avviso –  a tutti gli utenti e gratuitamente, i nuovi contenitori per la raccolta differenziata dell’umido.

Ogni utenza avrà diritto a ritirare un contenitore da 25 litri. Il titolare dell’utenza, regolarmente iscritto alla tari, dovrà recarsi presso i punti di ritiro, nei giorni e orari stabiliti munito di documento di riconoscimento e di codice fiscale. E’ possibile anche delegare in caso di impossibilità a recarsi presso i punti di consegna che sono in via Roma, nei pressi del mercato coperto, ad Atena capoluogo, e all’auditorium Cirillo ad Atena Scalo. Gli orari sono consultabili sia sul sito del comune di Atena Lucana che sulla pagina facebook dell’ente.

“Stiamo progressivamente dando attuazione a quanto promesso – scrivono dal comune – e nei prossimi mesi inizieremo a dar corpo alle altre novità previste”. Poi l’amministrazione ringrazia i concittadini per essersi rapidamente adeguati alle nuove modalità di raccolta, riducendo drasticamente la quantità di indifferenziato prodotta, e infine si scusa per alcuni disagi iniziali che man mano sono stati superati; “a tal proposito – affermano dal comune – vi invitiamo a segnalarci eventuali ulteriori criticità, che affronteremo e supereremo insieme.  Il nostro sforzo di migliorare la qualità della raccolta differenziata – concludono – è indispensabile per attuare i processi di riciclo dei materiali, che producono ingenti vantaggi ambientali ed economici per noi e per le generazioni che ci seguiranno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here