Atena Lucana, domenica Consiglio Comunale sugli attacchi ambientali vecchi e nuovi

0
15

{vimeo}83847587{/vimeo}
I temi ambientali saranno all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Atena Lucana, convocato per domenica 12 Gennaio alle ore 12,00 presso l’aula consiliare del municipio atenese. Il piccolo comune del Vallo di Diano nell’occasione ufficializzerà attraverso apposita delibera la costituzione come parte civile nel processo Chernobyl, come già fatto dai comuni di San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio, San Rufo, Teggiano e dalla Comunità Montana valdianese. Ma sotto i riflettori del pubblico consesso di Atena Lucana sarà anche un altro possibile attacco ambientale che potrebbe coinvolgere il territorio del Vallo di Diano, anche se di riflesso: si tratta delle nuove perforazioni petrolifere correlate all’apertura del pozzo “Pergola 1” in lucania. “Pergola è poco distante da Atena Lucana –conferma il vice sindaco Sergio Annunziata- si tratta di un’area dei Monti della Maddalena vicina al confine con il nostro territorio, ed abbiamo appreso che è sono state pubblicate su sito del Comune di Marsico Nuovo le autorizzazioni all’apertura di un pozzo, appunto il “pergola1″, di oltre 60.000 barili al giorno, che tra l’altro dovrebbe essere situato in una zona ad altissimo rischio sismico. Si tratta –continua Annunziata- di un pozzo troppo vicino al nostro confine, e in zona pericolosa per la contestuale vicinanza al territorio abitato delle nostre comunità, e c’è il rischio di un nuovo disastro ambientale”. Secondo Annunziata gli affetti delle perforazioni petrolifere in Basilicata sulla qualità della vita sono già ampiamente noti, di qui la decisione di inserire l’argomento nel prossimo Consiglio comunale per avere mandato, fin da subito, all’accesso degli atti, per verificare la compatibilità ambientale del progetto e le procedure attivate, e per discutere sugli effetti che potrebbero coinvolgere Atena Lucana ed il Vallo di Diano. Ovviamente domenica si discuterà in consiglio comunale anche di eventuali azioni legali e di tutela ambientale da intraprendere, tra le quali la possibilità di richiedere eventuali azioni di modifica al progetto lucano o ulteriori accorgimenti e azioni per un minor impatto ambientale. “La cosa più importante –sottolinea il vice sindaco di Atena Lucana- è quella di intervenire sulla vicenda prima che sia troppo tardi, prima quindi che il progetto si concretizzi in modo che potrebbe essere pericoloso”. Insomma Atena Lucana gioca d’anticipo, senza aspettare gli eventi, come invece accaduto in altri casi nel Vallo di Diano come ad esempio per la centrale elettrica diTerna a Montesano. “Quando questi progetti sono già in parte realizzati –conclude Annunziata- diventa difficile se non paradossale gridare allo scandalo e scendere in piazza a manifestare con a cose fatte”. Al consiglio comunale di domenica sono stati invitati anche cittadini, associazioni ed istituzioni di Pergola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here