Atena Lucana. Da decidere l’adesione al Sub Ambito EcoDiano

0
6

{vimeo}362034404{/vimeo}

Lo scorso 6 settembre a Atena Lucana si è discusso circa l’adesione al progetto di costituzione del Sub Ambito EcoDiano che nascerà all’intero dell’ATO Salerno, per una gestione ottimale dei rifiuti a livello territoriale e vedrebbe coinvolti 15 Enti (Atena Lucana, Buonabitacolo, Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Pertosa, Polla, Sala Consilina, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sant’Arsenio, Sanza, Sassano, Teggiano). Per ora hanno deliberato di approvare l’iniziativa solo pochi comuni

Tra questi non vi è ancora Atena Lucana che, su proposta della minoranza quindi Pasquale Iuzzolino e Francesco Bellomo, ha deciso all’unanimità di rinviare la discussione a data da destinarsi.

Nel gennaio del 2017 (delibera di G.C. n. 06 del 24/01/2017), è bene ricordarlo, il Comune aveva manifestato la volontà di aderirvi.

La minoranza esprime ora perplessità circa la costituzione dell’organismo. Che, va detto, non è ancora chiaro da chi sarà gestito ma Francesco Bellomo agita lo spauracchio rappresentato dalla vicenda Ergon da tener presente – dice – quando si parla del futuro del territorio in materia di rifiuti. Non solo. Molti comuni del Vallo di Diano – afferma Bellomo –  non effettuano la raccolta con gli stessi risultati di Atena Lucana ed hanno i prezzi molto alti. Quindi ritiene opportuno unirsi a Enti virtuosi per migliorarsi ulteriormente. Da qui il suggerimento, da parte della minoranza, di valutare l’eventualità di costituire un organismo con un numero inferiore di Comuni.  

C’è dunque una serie di valutazioni da farsi che ha portato anche la maggioranza a sostenere il rinvio della discussione e, su proposta del vicesindaco Francesco Manzolillo, a decidere di costituire nel frattempo un tavolo tecnico comunale per vagliare tutte le possibili alternative al costituendo Sub Ambito EcoDiano.

Per ora quindi Atena Lucana è tra i Comuni che ha discusso l’eventualità di entrare nell’organismo che sta nascendo a livello territoriale ma non ha ancora assunto una decisione definitiva come hanno già fatto invece Casalbuono, Monte San Giacomo, Pertosa, Polla, Sant’Arsenio e Teggiano.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here