Atena Lucana, a beve la consegna di nuovi opuscoli informativi per la raccolta differenziata e l’uso della compostiera di comunità

0
25

{vimeo}254664194{/vimeo}

Al via ad Atena Lucana una nuova campagna di sensibilizzazione per migliorare il livello di raccolta differenziata nel comune. Il Comune partirà a breve con la distribuzione di depliant illustrativi sul decalogo della raccolta differenziata di qualità puntando a perfezionare il processo di efficienza di smaltimento rifiuti che a breve partirà con le compostiere di comunità posizionate ad Atena Lucana Centro e nella frazione scalo. Con le compostiere si potranno abbattere notevolmente i costi di smaltimento dei rifiuti organici trasformati fertilizzante biologico. Il nuovo materiale informativo, che riporterà anche semplici regole per l’uso della compostiera di comunità sarà distribuito in case e scuole, in modo da raggiungere tutti i cittadini. In attesa della consegna dei nuovi impianti, l’amministrazione comunale, come anticipato dal vice sindaco Sergio Annunziata, si sta attivando per la realizzazione di dimostrazioni nelle scuole e ai cittadini per l’uso della compostiera di comunità e come poter utilizzare il compost ricavato. Sull’opuscolo in distribuzione, inoltre, sono spiegate le metodologie per separare correttamente i diversi imballaggi e come eseguire, una corretta differenziazione che consentirà di poter recuperare i materiali quali plastica, alluminio, acciaio, vetro, carta e legno.   

“Si tratta di un processo innovativo – spiega il vice sindaco di Atena Lucana – che consentirà di produrre meno rifiuti e aiutare di più l’ambiente consentendo anche di ottenere un notevole risparmio. Con questa nuova iniziativa, vogliamo dare una importante accelerazione verso il processo di rispetto dell’ambiente ed ottenere effetti positivi anche sulla salute dei cittadini. I due impianti di compostaggio – spiega Sergio Annunziata – garantiranno la fornitura di compost da utilizzare come fertilizzante di qualità per i nostri terreni e per progetti educativi pratici già attivati nelle scuole. A questa iniziativa, che va ad aggiungersi all’attivazione del nuovo camion compattatore, seguiranno poi controlli intensificati su scarichi abusivi sul territorio  attraverso l’installazione di altre telecamere e verso chi non effettuerà un’attenta differenziazione dei rifiuti provocando così danni economici e ambientali che possono ripercuotersi sull’intera comunità”.

Annunziata annuncia inoltre un rafforzamento dei controlli anche per  quanto concerne il commercio abusivo di plastica e cartone derivanti da raccolta differenziata interessando sia  chi vende il materiale che chi lo ritira e provocando un ulteriore danno economico alla comunità. “Siamo convinti – fa sapere Annunziata in conclusione – che il rifiuto da problema può diventare risorsa e con il senso civico e la partecipazione di tutti anche abbattere ulteriormente le già basse tariffe Tari recuperando una disponibilità economica che potrà essere reinvestita in verde ed ambiente”

Anna Maria Cava

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here