Antenne 5 g, dall’associazione Schierarsi l’invito al sindaco di Sala Consilina ad aprire un confronto

0
102

La realizzazione di antenne 5G non è solo una questione di interesse per la comunità di Sala Consilina, a parere dell’Associazione Schierarsi, ma di tutto il Vallo di Diano che dovrebbe essere unito e dare vita, in ciascun comune, in piano antenne. Con una nota inviata all’attenzione del Sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone e del responsabile dell’Ufficio tecnico del comune salese Attilio De Nigris, i referenti dell’associazione Schierarsi Piazza Cilento e Vallo di Diano, invitano i destinatari ad attivarsi per il coinvolgimento di tutti gli amministratori del territorio nelle decisioni che riguardano proprio l’istallazione di antenne 5G che, visti gli ultimi accadimenti, vedrebbero il comprensorio valdianese tra le aree individuate per nuove istallazioni. Per l’associazione Cavallone e De Nigris, potrebbero essere i promotori di azioni atte a valutare la disponibilità, da parte dei comuni valdianesi a stilare un “Regolamento-Piano Antenne intercomunale” che possa essere realizzato sulla base di un confronto con cittadini e portatori di interesse dei singoli territori comunali e sulla base delle specificità di ciascuno.

Un piano che potrebbe, a parere dell’associazione, portate vantaggi sia qualitativi in ambito di progettazione ed anche economici potendo creare un equilibrio nel criterio della diffusione delle antenne. “Il Vallo di Diano – scrivono dall’associazione – è stato individuato tra le aree nelle quali è necessario raggiungere gli obiettivi di connettività previsti nel Piano “Italia 5G”, nell’ambito della “Strategia nazionale per la banda ultra larga – Verso la Gigabit Society”. Sono già numerose le istanze degli operatori di  telecomunicazione per l’autorizzazione all’installazione di antenne 5G nel Comune di Sala Consilina e in futuro nei paesi del Vallo di Diano.

Attrezzarsi per tempo e farlo come territorio Vallo di Diano – fanno sapere – diventa un fattore molto importante in quanto i Sindaci, non hanno la possibilità di opporsi all’installazione delle antenne se rispettano i limiti di emissione dei campi elettromagnetici, ma possono adottare regole che minimizzino l’impatto per i propri cittadini attraverso la fondamentale competenza di pianificazione urbanistica degli impianti; e farlo, con una visione complessiva e coordinata su tutto il Vallo di Diano aumenta e non di poco l’efficacia dello stesso piano. Ci auguriamo – concludono – che la nostra proposta venga inserita, discussa e approvata nell’Ordine del giorno della conferenza dei servizi convocata per il prossimo 1 febbraio 2024 dal Comune di Sala Consilina per discutere dell’installazione di un antenna 5G in via Fieghi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here