Ancora doni dall’Associazione AmoDiano al Luigi Curto di Polla

0
15

{vimeo}475031946{/vimeo}

Ieri pomeriggio è arrivato un regalo all’Ospedale di Polla: 4mila mascherine chirurgiche. Sono state consegnate dalle mani Maria Rita di Sarli e Marianna Morello dell’Associazione AmoDiano.

A marzo, quando la pandemia ci aveva colti alla sprovvista mettendo a dura prova tutto il sistema sanitario nazionale,  AmoDiano aveva fatto partire, su sollecitazione di 3 ragazzi del territorio, “uniAMOciperilCurto”  una raccolta fondi a favore del nosocomio valdianese per sostenerne le attività nella fase più delicata. Il Vallo di Diano, in quei giorni concitati, aveva agganciato la gara di solidarietà che stava correndo sul web, tramite il portale GoFundMe.com, dove si erano concentrate  le principali campagne di crowdfunding da destinare agli ospedali italiani.

E nei mesi scorsi il Luigi Curto ha ricevuto così nuove apparecchiature: 4 Monitor multiparametrici, 1 defibrillatore, 4 aspiratori chirurgici, 750 tute monouso idrorepellenti; all’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia è arrivata una sedia olandese “Multitrac” per la nascita dei bambini con parto naturale. Strumenti che, a seguito di colloqui tra i referenti dell’Associazione e i responsabili dell’amministrazione dell’Ospedale di Polla, erano stati individuati come necessari alla gestione dell’emergenza e comunque utili ad ampliare il parco strumenti del Luigi Curto.

“AMOdiano – spiegano Maria Rita Di Sarli e Marianna Morello – gestendo i proventi della raccolta secondo le  indicazioni e le priorità della struttura ospedaliera, ha deciso di riservare una parte delle donazioni a questa preannunciata seconda ondata, che purtroppo sta facendo sentire duramente i suoi effetti”. Ecco che ieri sono stati consegnati i dpi ma c’è ancora spazio e fondi a disposizione per un altro regalo che l’Associazione rivelerà a breve.

Intanto la direzione strategica dell’ospedale Curto di Polla ringrazia tutti i donatori e l’Associazione AmoDiano “per l’ulteriore donazione di mascherine chirurgiche, saranno distribuite – assicurano il direttore sanitario Luigi Mandia e il collaboratore amministrativo Domenico Loviso – a tutti i sanitari nella speranza di contenere il covid in questa nuova fase emergenziale che ci vede ancora una volta impegnati”.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here