Alta Velocità, tratta e stazione utilizzabili anche per treni tradizionali

0
770

Conclusi gli incontri sui territori relativi al confronto tra comunità locali e responsabili e tecnici quali referenti del progetto di Alta Velocità Salerno Reggio Calabria, sarà ora interessante attendere la relazione conclusiva, che sarà resa nota il prossimo 18 gennaio che chiude la fase del Dibattito Pubblico e apre alla fase finale relativa all’avvio delle opere di realizzazione della tratta ferrata con relativa stazione nel Vallo di Diano.

Nei giorni scorsi, il coordinatore del Dibattito Pubblico Roberto Zucchetti, sul sito ufficiale dedicato proprio ai lavori dibattimentali, ha illustrato a grosse linee seppur in un lungo video della durata di circa 1 ora, quali sono state le domande più frequenti e soprattutto l’argomento maggiormente affrontato nel corso dei confronti. Come specificato dal coordinatore del dp Zucchetti i treni ad Alta Velocità sono concepiti per un numero molto limitato di fermate. In ogni caso la relazione video pubblicata sul sito ufficiale, illustra quali sono state le domande maggiormente esposte ed ha spiegato anche, a grossi linee quale sarà la funzione della stazione evidenziando nel contempo che, la linea, potrà anche servire treni tradizionali e quindi, il suo ruolo, potrebbe non essere limitato ai soli treni di Alta Velocità Alta Capacità.

Una notizia importante per il territorio servito che potrà così, se ci sarà un’utenza sufficiente, essere servito dai collegamenti ferroviari, indipendentemente dal tipo di servizio. Nella relazione video, che ha anticipato la relazione finale che sarà pubblicato il prossimo 18 gennaio, dunque, è stato tracciato un primo consuntivo sugli incontri effettuati sui territori e sulle domande che  portatori di interesse hanno esposto nel corso dei diversi incontri che si sono svolti prima on line e, successivamente in incontri in presenza di cui 2 nel Vallo di Diano ossia a Sant’Arsenio presso la sede della Banca Monte Pruno e 1 a Padula presso la Certosa di San Lorenzo, altri 2 a Praia a Mare e l’ultimo a Sapri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here