Alta Velocità, primi fondi dal Pnrr e primo ok alla spartizione delle risorse

0
15

{vimeo}564967403{/vimeo}

Passi in avanti verso l’arrivo dei fondi necessari per la realizzazione del Progetto dell’Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria. Giovedì scorso il Senato ha approvato il disegno di legge di conversione del decreto n. 59 del 6 maggio 2021 per la spartizione delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. 9 miliardi e 760 milioni di euro del fondo complementare del PNRR, sono destinati alla programmazione e realizzazione di interventi previsti dal Ministero delle Infrastrutture e di Mobilità Sostenibile.

Tra le voci anche il potenziamento della rete ferroviaria, prevedendo anche la destinazione di parte delle risorse alla realizzazione di progetti programmati da Rete Ferroviaria Italiana. Non vi sono espliciti riferimenti alla tratta di Alta Velocità-Alta Capacità Salerno-Reggio Calabria ma viene specificato al momento la volontà di potenziare il materiale rotabile esistente nel Paese e le linee regionali gestite da Regioni e Municipalità. Sono poi gli emendamenti approvati ad essere di interesse anche per il progetto che interessa il Vallo di Diano, nella speranza che ciò possa essere tradotto su carta.

Tra gli emendamenti approvati e quindi inseriti nel disegno di conversione è stato richiesto ed approvato l’inserimento del comma 2 bis in cui si specifica che al fine di ridurre il gap infrastrutturale tra Nord e Sud su alcuni punti, in particolare relativi al rafforzamento delle linee regionali, l’80% delle risorse devono essere destinate alle regioni del Sud. Per quanto riguarda invece la redistribuzione delle risorse sui progetti, come da emendamento approvato, saranno stabilite entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge. Si legge infatti nell’aggiunta del punto 2 quater che: Con decreto del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, da adottare, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione sono stabiliti: le modalità di assegnazione delle risorse per l’erogazione di contributi in favore delle imprese del settore ferroviario.

Viene inoltre specificato che i fondi sono destinati  per coprire il 100 per cento degli interventi destinati all’efficientamento ecosostenibile dei raccordi ferroviari di Rete ferroviaria italiana. Tra questi interventi potrebbe rientrare il primo lotto dell’alta velocità  Salerno-Reggio Calabria nel tratto Battipaglia-Praia, passando per il Vallo di Diano, come illustrato dall’AD Vera Fiorani nel corso dell’audizione in Senato nei giorni scorsi.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here