Agropoli, si vota il 16 e 17 dicembre con eventuale turno di ballottaggio. Il prefetto nomina il commissario

0
111

Ad Agropoli entra nel vivo della campagna elettorale a seguito della decisione del TAR di Salerno e che ha annullato il risultato elettorale in 4 delle 21 sezioni agropolesi in cui si è votato nel giugno del 2022 per accertate incongruenze. I cittadini che votano nelle sezioni 7, 14, 16 e 21, dovranno dunque tornare ad esprimersi in merito alla scelta della composizione del consiglio comunale e del sindaco. Per effetto della sentenza, il Prefetto di Salerno, Francesco Esposito, ha dunque indetto nuove elezioni per i giorni del 16 e 17 dicembre prossimi, con eventuale turno di ballottaggio che dovrebbe svolgersi a distanza di due settimane dal voto.

A seguito dell’emissione del provvedimento il Prefetto Esposito ha anche stabilito il commissariamento del comune affidando l’incarico di commissario per la gestione provvisoria dell’ente alla Vice Prefetto Dott.ssa Fulvia Zinno che accompagnerà il comune in questa fase transitoria. Non ci saranno modifiche alle compagini in campo con la sfida che vedrà in campo le stesse liste presentate per la campagna elettorale del giugno 2022 e dunque i 4 candidati a sindaco: Roberto Mutalipassi, Raffaele Pesce, Massimo La Porta ed Elvira Serra. Quest’ultima in particolare nel giugno 2022 si era candidata alle elezioni con una propria lista a sostegno per poi, lo scorso mese di agosto, passare tra le file della maggioranza suscitando non poche polemiche. Con la nomina del commissario prefettizio e l’indizione delle elezioni, entra dunque nel vivo la campagna elettorale che si è accesa a poche ore dal provvedimento del Prefetto.

Da Mutalipassi sono arrivati i ringraziamenti a quanti hanno manifestato vicinanza: ” Sono certo – ha inoltre dichiarato – che questa nuova esperienza ci renderà ancora più forti e determinati per affrontare le sfide che il futuro ci porrà davanti per il bene della nostra Città”. Raffaele Pesce, invece, pubblica le immagini di verbali della sezione 21 della commissioni elettorale corretti che hanno dunque spinto il TAR a decidere per il ritorno alle urne. Sulla nuova tornata elettorale è intervenuto, sempre a mezzo social, anche il candidato Massimo La Porta che, soffermandosi sulle possibili alleanze sottolinea “tra “zone d’ombra” e “zone franche” è partita una campagna elettorale, troppo presto, che sarà “lunghissima”, e con trattative private in corso, ecco cosa farà il gruppo DESTINAZIONE AGROPOLI: l’ascolto, il dialogo e il confronto con i cittadini. Agropoli ha bisogno di cambiare!”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here