A Polla domani “One Billion Rising 2024” per ballare insieme contro la violenza su donne e bambini

0
255

Il Centro Antiviolenza Aretusa anche quest’anno partecipa al flash mob più famoso al mondo: One Billion Rising 2024: una campagna internazionale di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e i bambini che usa la danza come mezzo di resistenza creativa.

L’appuntamento è per domani, 16 febbraio, alle ore 12 presso ”Luigi Curto” di Polla. Parteciperanno i dipendenti del Presidio Ospedaliero, le studentesse e gli studenti dell’Istituto Socio Sanitario, della scuola infermieri, della scuola OSS di Polla e Maria Gabriella Severino della scuola di danza NEW Dance all Dance Ballet Studio di Sala Consilina.

Gli organizzatori invitano tutti i partecipanti a vestire di nero e ad indossare un simbolo rosso, colori ufficiali del One Billion Rising che, a partire dal 2013, è diventato un movimento globale che nel giorno di San Valentino ha coinvolto a ballare contro la violenza un miliardo di donne e uomini in oltre 200 nazioni. Anche quest’anno ieri, 14 febbraio, hanno ballato per strada sulle note di “Break the chain”, da sempre colonna sonora del flash mob, per dire No alla violenza su donne e bambini.

L’evento nel Vallo di Diano si terrà domani: la musica e la danza diventano simbolo di un’unica battaglia per la libertà, per la solidarietà, per una rivoluzione culturale a tutti i livelli, attraverso le scuole, le famiglie, i mezzi di comunicazione, le istituzioni e tutte le organizzazioni attive nei territori. L’obiettivo è il coinvolgimento e l’impegno di tutti e delle istituzioni affinché attuino forme di prevenzione per contrastare il fenomeno della violenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here