5G in provincia di Salerno, da CMI la richiesta ai Comuni su eventuali concessioni

0
10

{vimeo}465737210{/vimeo}

Gli effetti della tecnologia 5g sulla salute delle persone è alla base della richiesta del Movimento Meridionalista inviata a tutti i comuni del Vallo di Diano oltre che ai comuni con maggiore densità abitativa quali Salerno, Battipaglia, Eboli e i comuni della Valle dell’Irno. Una lettera in cui si fa specifica richiesta di sapere se sono state già rilasciate autorizzazione per l’istallazione di impianti di tecnologia 5G i cui effetti delle radiofrequenze sulla salute non sono chiari, non essendo supportati da evidenze scientifiche.

A presentare la richiesta è stato il coordinatore provinciale del movimento Giovanni De Lauso che spiega: “Fino a quando, non saranno resi pubblici aggiornati ed evidenti gli studi scientifici in merito agli effetti delle radiofrequenze sulla salute delle persone, l’istallazione della tecnologia 5 g imporrà una alta soglia di attenzione in particolare da quanti si propongono di operare nell’interesse dei cittadini. Vogliamo essere fra quelli che vogliono vederci chiaro – continua – anche perché la questione non sembra raccogliere giudizi unanimi da parte della Comunità scientifica e, se a questo aggiungiamo, che anche i primi cittadini di centri importanti in provincia di Salerno, per ora, hanno sospeso il progetto per capire meglio i termini della questione, la nostra presa di posizione appare necessaria. Spesso in passato, – sottolinea in conclusione – si sono anteposti i grandi interessi delle lobby economiche e commerciali alla tutela e la salvaguardia della salute pubblica che, per quanto ci riguarda resta la cosa più importante”. 

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here