Sanza, servizio ambulanza ripristinato. Pressing del sindaco

0
21

{vimeo}344772710{/vimeo}

Tutto rientrato. Il servizio ambulanze del 118 resta a Sanza per assistere la comunità e i turisti che, in questo periodo estivo, si apprestano a raggiungere il suggestivo borgo ai piedi del Monte Cervati per i trascorrere i loro momenti di svago tra escursionismo, vita in montagna e fede. Il sindaco Vittorio Esposito, si è subito attivato contro la decisione sin dall’annuncio dello spostamento dell’unica ambulanza in servizio a Sanza presso il presidio di Padula, privato del servizio a causa delle difficoltà che si sono riscontrate a seguito della riorganizzazione del servizio di emergenza e primo soccorso.

Il congelamento del bando del 118 deciso nello scorso aprile, ha provocato crepe nel servizio con i volontari del 118 in servizio a Padula che non percepiscono i rimborsi per il lavoro svolto ormai da alcuni mesi e, di conseguenza, si è creato il buco nella rete di servizio di emergenza 118 a Padula. Un buco che il centro operativo di Vallo della Lucania, nelle scorse ore, aveva deciso di colmare con lo spostamento dell’unica ambulanza in servizio a Sanza presso la sede di Padula. Decisione contrastata con forza dal sindaco Vittorio Esposito che ha immediatamente interessato della problematica i vertici della Regione Campania. I motivi per definire la decisione scellerata da parte del centro operativo sono tanti e tutti elencati dal primo cittadino ai suoi interlocutori regionali tra cui l’on. Franco Picarone, evidenziando innanzitutto come Sanza, e quindi al relativa postazione del 118, sia ubicata in area di cerniera tra Golfo di Policastro e Vallo di Diano, su un’asse viaria particolarmente frequentata soprattutto in questo periodo estivo con la strada statale Variante Bussentina che raccoglie anche i flussi turistici diretti in Cilento attraverso l’autostrada A2 del Mediterraneo.

Ma lo stesso comune di Sanza è interessato da un aumento del flusso turistico in questo periodo estivo frequentata da una moltitudine di fedeli che raggiungono la cima del Monte Cervati per visitare il santuario della Madonna della Neve e per il previsto arrivo di un gran numero di escursionisti visti anche i recenti accordi sottoscritti per la promozione della vetta. La posizione del Sindaco Esposito hanno consentito in meno di 24 ore di ottenere il ripristinato del servizio ambulanza in un periodo importantissimo e particolarmente delicato per Sanza.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here