Sala C., obbligo di firma per un 26enne accusato di truffa e ricettazione

0
18

I carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, questa mattina, hanno eseguito una misura cautelare con obbligo di firma nei confronti di un ragazzo di 26 anni del posto, responsabile dei reati di truffa e ricettazione. L’uomo, come ricostruito dai militari della stazione di Buonabitacolo, lo scorso marzo aveva fornito un falso nominativo acquistando della legna, per un valore di mille euro, da un imprenditore boschivo di Casalbuono pagando con un assegno risultato rubato e non incassabile. Il giovane dovrà, ora, presentarsi quotidianamente, per l’obbligo di firma, presso la compagnia dei carabinieri di sala Consilina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here