Rivenuti due ordigni bellici: uno a San Rufo e uno ad Auletta

0
191
Bar e pasticcerie nel cuore del centro storico di Roma gestite da clan mafiosi palermitani. E' quanto accertato dai carabinieri del Ros nell'operazione, coordinata dalla Dda di Roma, che ha portato all'emissione di una ordinanza cautelare nei confronti di 11 persone, 15 gennaio 2021. In particolare i gruppi mafiosi hanno, negli anni, riciclato nella ristorazione ingenti somme di denaro per aprire locali nella zona di Testaccio e Trastevere. Le accuse sono di trasferimento fraudolento di valori, bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio, reati commessi per agevolare l'associazione mafiosa "Cosa Nostra". ANSA/ ROS CARABINIERI +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Due ordigni bellici a distanza di pochi giorni sono stati rinvenuti nel Vallo di Diano.

Un ordigno è stato ritrovato a San Rufo, in una cantina. È stato necessario l’intervento dei carabinieri della locale stazione e la famiglia è stata evacuata.

Un secondo ordigno bellico, di un metro, è stato rinvenuto ad Auletta, nei pressi del fiume Tanagro. Oltre ai carabinieri, sul posto è previsto in giornata l’intervento degli artificieri. Intanto i militari della Compagnia di Sala Consilina stanno portando avanti gli accertamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here