Padula, due nuovi Cavalieri Templari ordinati alla Certosa

0
563

Nuovi membri entrano a far parte del Sacro Ordine dei Cavalieri Templari. La Commandereia Cavalieri Dianum, infatti, nella giornata di domenica 3 settembre, ha accolto altri due membri che hanno dunque sancito l’appartenenza all’ordine. Una promessa di fedeltà arrivata nella suggestiva cornice della Certosa di San Lorenzo a Padula dove, nella corte esterna della Spezieria, si è svolta la cerimonia nel pieno rispetto del protocollo millenario, di particolare fascino e suggestione. Un rituale antico seguito dai cavalieri e dame in un raccoglimento finalizzato a dare maggior significato ad ogni azione che ha portato i due richiedenti ad entrare a far parte dell’ordine.

Un rituale che ha previsto, tra alcune delle principali azioni, la benedizione della spada quale elemento caratterizzante del Cavaliere templare,  insieme alla croce e al mantello che sono stati consegnati ai due cavalieri che, con la cerimonia di domenica scorsa, sono entrati a far parte della Commanderia Dianum. Si tratta di un rito, seguito nel corso dei secoli, che rimanda ai valori cristiani umani e socialia cui si sono aggiunti nei secoli modelli di comportamento e conoscenze quali cultura, coraggio, umiltà, amicizia, lealtà, protezione dei deboli, che sono “necessari a formare e libere coscienze” quindi una migliore società civile.  Da domenica dunque i valori promossi dai Cavalieri Templari possono contare su due nuovi membri che sono entrati a far parte della Precettoria” CALIX TEMPLI” capeggiata dalla Precettrice e Gran Cancelliera del “ Soror Magdalena “(Ordine femminile Templare) Assunta Giovanninelli, sita a Padula.

Riprendendo quindi l’antico rituale che utilizzavano i padri del Tempio ad officiare la cerimonia c’erano: il Gran Maestro dell’Ordine Roberto Amato, il Gran Priore d’Italia Rosario Nicola Luisi, il Gran Visitatore degli Stati Uniti Pompeo Mangieri, la Precettrice Assunta Giovanninelli, il Commander Mario di Brizzi e il Segretario Benedetto Mazzariello. Una cornice perfetta quella della Certosa di San Lorenzo nel corso del quale è stata donata al Comune di Padula una croce a 8 punte in pietra di Padula, realizzata da Giovanni Cancellaro. Queste otto punte simboleggiano le otto Beatitudini Teologali secondo San Matteo e le otto virtù che deve possedere un membro dell’Ordine: lealtà, pietà, franchezza, coraggio, gloria e onore, disprezzo per la morte, solidarietà verso i poveri e i malati, e rispetto per la Chiesa. Sulla croce è incisa anche la data dell’evento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here