Padula. Assolti gli imprenditori Cancellaro dall’accusa di omicidio colposo

0
17

Nel giugno del 2012 Michele Vecchio, dipendente della ditta Fratelli Cancellaro, perse la vita schiacciato da una lastra di marmo mentre stava manovrando con un carro ponte per spostare appunto alcune lastre presenti nel deposito. Un incidente per il quale i fratelli Amedeo e Alfeo Davide Cancellaro, titolari dell’impresa, furono accusati di omicidio colposo. A sei anni e mezzo circa dall’accaduto il Tribunale di Lagonegro ha assolto i due imprenditori perché il fatto non sussiste rigettando la richiesta del pm di condanna a 8 anni di reclusione. “In quel giorno non ho perso un dipendente ma un fratello che ha lavorato per noi circa 30 anni – ha dichiarato a margine dell’assoluzione Alfeo Davide Cancellaro – Oggi resta il dolore per la scomparsa di Michele ma con l’assoluzione il morale è più alto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here