Operazione “All Black”, rifiuti: tra i 13 arresti un 42enne di San Pietro al Tanagro

0
12

cctutelaambiente

Rifiuti pericolosi dalla Campania arrivavano in terreni, capannoni e cave in Puglia.

É quanto emerso dall’operazione All Black dellaDDA di Lecce che stamattina ha portato a 13 arresti nelle province di Lecce, Taranto, Brindisi, Palermo, Cosenza, Reggio Calabria, Napoli, Caserta e Salerno: ai domiciliari è finito anche 42enne di San Pietro al Tanagro.

Le persone coinvolte sono ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti su tutto il territorio nazionale e riciclaggio.

Utilizzavano false autorizzazioni amministrative, per attestare che due imprese avessero la disponibilità di impianti autorizzati per il trattamento di rifiuti e di siti abilitati allo stoccaggio. Provenivano dalla Campania diretti nelle province di Lecce e Taranto dove venivano smaltiti attraverso lo sversamento sul suolo o il tombamento all’interno di terreni agricoli e di capannoni industriali in disuso che poi venivano dati alle fiamme, oppure di cave dismesse. Sarebbero così spariti quasi 600 tonnellate di rifiuti. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here