Maratea ospiterà il concertone del Capodanno Rai 2018

0
11

{vimeo}247466658{/vimeo}

Sarà Maratea ad ospitare, la notte di San Silvestro, l’evento “L’anno che verrà”. La Perla del Tirreno si sta preparando per la diretta su Rai1 del Capodanno 2018. In base ad un accordo del 2016 tra la Regione e la Rai la sede del concerto di Capodanno resterà in Basilicata fino al 2019. Dopo Potenza e Matera, quest’anno tocca a Maratea essere protagonista degli schermi televisivi nazionali. I nomi degli ospiti che saliranno sul palco saranno diramati dalla stessa Rai solo pochi giorni prima dell’evento ma sul web girano tante ipotesi: data quasi per certa la presenza di Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana, dei lucanissimi Arisa e Rocco Papaleo, così come di Al Bano e Romina. Di sicuro, dopo la mezzanotte, sarà dato spazio ai gruppi minori locali. Ad avere il ruolo principale di conduttore sarà Amadeus, affiancato da altri due nomi: circolano quelli di Teo Teocoli e Samanta Togni. Sarà Piazza Europa la location del concertone di fine anno, si prepara ad accogliere le migliaia di persone che giungeranno a Maratea da tutto il Sud Italia per assistere alla kermesse che come sempre garantirà una grande festa con tanta musica, alternando momenti seri e comici. Il Comune è all’opera per garantire ordine e sicurezza, ha provveduto a stilare un piano del traffico per la gestione della viabilità consultabile sul sito web del Comune stesso. Il Piano di Sicurezza inoltre consentirà un numero massimo di persone all’interno della Piazza e per concedere la fruizione della manifestazione anche a chi non riuscirà ad entrare in Piazza Europa saranno allestiti due punti ritrovo con maxi-schermo: uno nel Centro Storico, in Piazza Buraglia e un altro nella Frazione di Fiumicello. Intanto in questi giorni in città si respira soprattutto atmosfera natalizia con i Mercatini di Natale in Piazza Sisinni presenti da domani fino al 7 gennaio e le diverse località del Comune sono abbellite con luci e decori grazie al concorso “Addobba la tua frazione” giunto alla 4^ edizione.

Rosa Romano 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here