Inferno maltempo, bomba d’acqua su Buccino: il drammatico racconto di don Antonio Volpe

0
19

alt

Pomeriggio d’inferno ieri in contrada “Mesarico” di Buccino. Una vera e propria “bomba d’acqua” intorno alle ore 17 ha colpito il territorio sud di Buccino, ed in particolare la zona che va dallo scalo ferroviario di Buccino fino allo svincolo autostradale di Sicignano degli Alburni. L’acqua, che è scesa copiosa, ha creato smottamenti ed allagato sia la zona industriale che l’ex SS19 ter, bloccando la circolazione con locali forti allagamenti dove la morfologia del manto stradale e gli argini, non ne hanno facilitato il rapido deflusso.

alt

 

alt

A fare le spese del violento maltempo, alcuni automobilisti le cui vetture non sono riuscite a proseguire sulla strada. Il violento nubifragio ha coinvolto anche Don Antonio Volpe, Arciprete di Buccino, in pensione, che percorrendo la SR 19 ter con la sua vettura, si stava recando proprio in loc. “Mesarico” per celebrare la S.Messa nella chiesa della Madonna delle Lacrime. Il motore della sua auto s’è spento all’improvviso, bloccando il Sacerdote nel mezzo della carreggiata con l’acqua che aveva raggiunto il notevole livello di 60-70 cm.

alt

“Stavo andando a celebrare Messa – racconta con commozione Don Antonio Volpe, raggiunto telefonicamente – e non me ero reso conto che l’acqua, per la pioggia, era salita ad un livello molto alto. All’improvviso s’è spento il motore e ho realizzato, con grande paura, la situazione. Ho pregato la Madonna affinché mi aiutasse, visto che non riuscivo a ad aprire la porta della macchina e per le mie esili forze non riuscivo a sfondare il vetro. Mi sono affidato all’Immacolata e dopo vari tentativi son riuscito ad aprire la portiera e uscire fuori dalla macchina. Mi son trovato immerso nell’acqua fin sopra la pancia e solo con l’ausilio di un bastone che avevo in macchina, son riuscito a muovermi in quella terribile situazione che non auguro a nessuno. Ho arrancato con la poca forza che avevo fin a raggiungere una zona dove l’acqua era meno profonda e ho chiesto aiuto e sono pure caduto nel frattempo…. In mio soccorso è giusto un signore che fa Volpe di cognome come me, che mi ha aiutato e mi ha condotto in salvo. La Madonna mi ha illuminato – continua ancora con voce commossa, quasi al pianto -e ha ascoltato la mia richiesta d’aiuto. Poi ho chiamato i carabinieri di Buccino e ho dovuto lasciare lì la vettura, poi recuperata dal carro attrezzi di Mimmo Russo… è stato un inferno….un inferno !!!”

Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri della Stazione di Buccino, i Vigili del Fuoco di Eboli, i Vigili urbani di Buccino e tecnici del Comune. Notevoli disagi si sono avuti anche sul tratto autostradale SA-RC tra lo svincolo di Sicignano e l’uscita di Petina. Molti automobilisti, per la carreggiata invasa dall’acqua e l’intensa pioggia, con forti lampi che cadevano nelle vicinanze, sono stati costretti a fermarsi nelle piazzole di sosta in attesa di poter proseguire in sicurezza. La strada provinciale 407, che collega Buccino con Auletta, è stata chiusa al transito. Proclamato lo stato di allerta in tutta l’area nel tratto compreso tra località Mesarico e Bivio Canne. 

Cinthia Vargas

alt

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here