Campania, il Consiglio di Stato conferma il dimensionamento scolastico

0
66

La legge sul dimensionamento scolastico è legittima, lo ha stabilito la Corte Costituzionale, e sarà applicata anche in Campania.

Il Consiglio di Stato infatti ha confermato la decisione del 6 novembre bocciando di fatto la Regione che aveva impugnato il decreto interministeriale sul dimensionamento scolastico. Il Tar Campania il 30 ottobre aveva accolto il ricorso Campania bloccando, in via cautelare, sul territorio regionale gli effetti del decreto. I giudici di Palazzo Spada invece lo scorso 6 novembre avevano sospeso, accogliendo le tesi dell’Avvocatura dello Stato a sostegno delle ragioni dei ministeri dell’Istruzione e dell’Economia, l’efficacia dell’ordinanza del Tar Campania. E nell’udienza del 28 novembre hanno confermato la decisione.

“Con questa ulteriore decisione – commentano dal Ministero dell’Istruzione – si conferma l’assenza di ragioni ostative alla prosecuzione del processo di attuazione del dimensionamento, anche da parte della Regione Campania, sulla base delle norme vigenti, che peraltro hanno proprio di recente superato il vaglio di costituzionalità nei giudizi promossi da parte delle Regioni Toscana, Emilia-Romagna e Puglia”.

Sulla questione del dimensionamento infatti c’è stato anche un pronunciamento della Corte Costituzionale e il ministro Giuseppe Valditara ha chiarito che è stata confermata la legittimità costituzionale della legge sottolineando l’infondatezza degli allarmismi generati attorno alla riforma. Il nuovo dimensionamento non comporterà – ha detto – la chiusura di plessi scolastici e prevede risparmi da reinvestire nel settore educativo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here