Agropoli, scandalo multe: scomparsi i verbali elevati nel 2017

0
77

Oltre 5 milioni di euro è l’importo quantificato relativo alle multe elevate dal comando di Polizia Municipale di Agropoli le cui ingiunzioni di pagamento non sono state mai inviate.

Si tratta di multe che sarebbero state elevate prevalentemente nell’anno 2017 e che, tra qualche settimana, finiranno dunque in prescrizione. Continua dunque la vicenda che vede sotto la lente di ingrandimento il comune di Agropoli ed in particolare la situazione contabile dell’ente che, a seguito delle verifiche effettuate sull’anno 2017, potrebbe vedere aggravata la situazione contabile. A partire dalla scorsa estate, infatti, sono in corso verifiche sulle multe levate dal comando di polizia municipale e da cui sembra emergere un buco di circa 5 milioni di euro. Nel luglio scorso, infatti, scoppiò lo scandalo delle multe annullate. Circa 6 mila verbali elevati dalla polizia locale negli anni dal 2019 al 2022 scomparsi o, meglio, annullati senza validi motivazioni.

Una situazione che aveva destato i sospetti della procura e della Corte dei Conti dati che, la cancellazione delle multe ha provocato un mancato introito al comune per 1 milione e 300 mila euro. Nei mesi successivi, nell’ambito di appositi controlli, sono poi emerse altre situazioni dubbie, sempre in merito alle multe elevate ma ami saldate, fino al caso dei giorni scorsi che ha portato ad accertare la scomparsa dei verbali elevati nel 2017 per un ammanco di ulteriori 5 milioni e 300 mila euro di cui però, in minima parte sarebbero recuperabili.

Una somma di poco più di 300 mila euro sugli oltre 5 milioni di euro mentre, per il restate che rappresenta anche la parte più cospicua, sarà necessario provvedere, entro il 31 dicembre, ad emettere regolare ingiunzione di pagamento al fine di evitare che la multa cada in prescrizione. Una situazione alquanto delicata e su cui si dovrà fare chiarezza anche perché, in particolare per le multe dell’anno 2017, in più occasione ed in più atti, non ne viene fatta menzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here